Ospitalità e accoglienza religiosa in Italia 

Soggiorni per gruppi, singoli e famiglie nelle strutture religiose e laiche: Conventi, Monasteri, Eremi, Santuari, Case di accoglienza, Istituti e Case religiose, Foresterie, Case parrocchiali, Case per Ferie, Alberghi, Campeggi, Casali, Ostelli, Case alpine, B&B, Case Scout, Studentati, Terreni per tende

100.919
Posti letto

1.354
Strutture aderenti

604
Accessi disabili

965
Impianti sportivi

868
Sale riunioni

Settimane della Misericordia

Iniziativa di ospitalità gratuita per i meno abbienti in occasione delle vacanze estive 2017, realizzata dal nostro portale con l'appoggio dell'Ufficio nazionale CEI per la Pastorale del tempo Libero Turismo e Sport. Nell'articolo l'elenco completo delle disponibilità. Le richieste devono essere avanzate dalle parrocchie e dalle diocesi.

Leggi tutto

Casarsa della Delizia, non solo patria di Pasolini

Casarsa della Delizia, cittadina nella tranquilla campagna friulana della Destra Tagliamento, a 45 min/auto dalle spiagge sabbiose di Lignano e Grado e dai campi da sci delle Dolomiti Friulane, è nota per essere il paese di origine della famiglia del poeta/scrittore/cineasta Pier Paolo Pasolini e da lui descritto come "luogo assoluto dell'universo". L'Artista è sepolto nel cimitero locale accanto alla madre e la casa, in questo paese "di temporali e di primule", teatro di tante estati qui trascorse e descritte nei suoi libri, è visitabile.

Leggi tutto

Caorle, la piccola Venezia in laguna

Di Venezia, Caorle non ha solo la vicinanza territoriale ma tutto l’assetto. Sviluppata tra le foci dei fiumi Lemene e Livenza, il suo centro storico è suddivisa in rioni, composta da un fitto reticolo di calli che sfociano in campielli: tutto in perfetto stile veneziano. Si respira ancora l’atmosfera dell’antico borgo marinaro con il suo porto peschereccio da un lato, fino ad arrivare al suggestivo santuario della Madonna dell’Angelo dall’altro.

Leggi tutto

Treviso: un'opera d'arte a cielo aperto

Pochi luoghi sono ammirati e ricordati, più che per uno specifico monumento, per la complessiva bellezza che li pervade. Treviso, città elegante e romantica, che conobbe una straordinaria fioritura della Civiltà Cortese, tanto da meritarsi il soprannome di “Marca gioiosa et amorosa”, è uno di quei posti capaci di stregare il visitatore al primo sguardo. Passeggiando per le intricate strade del centro storico si rimane ammaliati dai tanti angoli suggestivi che si incontrano: strette viuzze medievali, antichi mulini ad acqua, bellissimi porticati, pittoreschi canali resi ancora più affascinanti dai salici che si incurvano sui rigogliosi corsi d'acqua e infine stupendi palazzi affrescati, secondo un uso di epoca medievale e rinascimentale che valse a Treviso la denominazione di "urbs picta".

Leggi tutto

Cavallino-Treporti tra laguna, mare e terra alle porte di Venezia

Del comune sparso di Cavallino-Treporti singolare è il nome che deriva dai suoi antichi allevamenti di cavalli ma ancor più curiosa è la conformazione territoriale, costituita da una penisola che separa la parte nord della Laguna veneta dal Mar Adriatico. I lidi sabbiosi che qui nel tempo si sono uniti alla terraferma e hanno allargato la spiaggia compongono una vegetazione particolare fatta da tamerici, dune e splendide pinete. Infatti oltre agli itinerari in barca sono consigliati percorsi in bicicletta grazie alla presenza di piste ciclabili alberate ma anche in mezzo alla natura.

Leggi tutto

Verona medievale: alla scoperta di Castelvecchio e del Ponte Scaligero

Nota in tutto il mondo per la sua meravigliosa Arena, che ogni estate ospita gli spettacolari allestimenti del Festival Lirico, nonché per essere stata scenario dello sfortunato amore di Romeo e Giulietta, di cui è tuttora ravvisabile traccia nella casa museo della giovane Capuleti, Verona è inoltre conosciuta per la bellezza dei suoi ponti che collegano le due sponde della città, attraversata dal fiume Adige.

Leggi tutto

Gandellino, scrigno alle pendici delle Alpi Orobie

Gandellino, piccolo scrigno dell’alta Val Seriana in provincia di Bergamo, sorge sul fiume Serio che lo attraversa ed è circondato da alcune delle più suggestive cime delle alpi Orobie: Redorta, Grabiasca, Brunone, Cardeto, per farne i nomi. Di origini tardo romane, fiorente sotto la dominazione veneta nel 1400 per la presenza di miniere del ferro, fu interamente distrutto nel corso dei secoli da due frane. Da queste parti si può constatare la presenza dell’uomo già duemila anni prima di Cristo ma resta un luogo ricco di fascino e mistero per la presenza di un masso in località Spias de Martisola, a forma di parallelepipedo che presenta strane incisioni circolari su linee parallele e si presume essere stato un altare per riti religiosi degli antichi druidi.

Leggi tutto

Montebello della Battaglia, nel cuore dell'Oltrepò Pavese

Montebello della Battaglia, che prende il nome da una celebre battaglia per l’unificazione d’Italia qui combattuta nel 1859, è un antico insediamento romano ed è proprio in questo luogo che nell’alto Medioevo viene fondato un monastero benedettino dedicato ai santi Gervasio e Protasio attorno al quale si sviluppa il paese. Situato nel cuore dell’Oltrepò Pavese è a due passi da Voghera e da Pavia, al confine con il Piemonte; da qui è possibile raggiungere in breve tempo il Monferrato o spingersi un po’ più in là nelle rinomate Langhe.

Leggi tutto

Saviore e la sua valle alle pendici dell'Adamello

Al centro dello splendido parco dell’Adamello, dalla cima più elevata della provincia di Brescia con i suoi oltre 3500 metri, incontriamo il comune di Saviore dell’Adamello situato a 1200 metri di altitudine. Il territorio circostante è ricco di prati e boschi dalla flora più varia ed è abitato dall’uomo fin da tempi antichissimi, ne sono prova le numerose incisioni rupestri trovate in zona. Ma a mano a mano che si sale da queste parti la pace invade l’anima e non resta che abbandonarsi al favoloso panorama delle cime innevate che spiccano sulla valle sottostante, la Val Saviore appunto, stretta ed incantevole è considerata una delle più belle da percorrere in moto ma non solo.

Leggi tutto

Collio tra natura, arte e relax intorno al Lago d'Iseo

Tra il lago d’Idro e d’Iseo, nel cuore dell’alta Val Trompia, sorge Collio caratteristico paesino di montagna le cui antiche origini risalgono all’epoca romana e fin da allora utilizzato dall’Impero per l’estrazione dei metalli, di cui la zona è sempre stata ricca e nella quale ancora oggi sono famose le miniere. Nel Medioevo le vicende storiche lo portano invece sotto il dominio longobardo dell’abbazia di San Colombano, che qui fonda una chiesa dedicata al santo irlandese e dà il nome ad una delle frazioni del comune bresciano.

Leggi tutto

Assisi nel cuore verde dell'Italia che resiste

Nel "Cantico delle creature" San Francesco rivolge una lode a Dio e alla natura, vista come sua espressione e per questo descritta in tutta la sua magnificenza, in un'epoca come quella medievale segnata dalla paura dell'uomo per i fenomeni naturali.  È tenendo a mente i suoi versi che bisognerebbe viaggiare attraverso le tante e splendide località umbre, spesso legate alla figura del santo, che non hanno riportato alcun danno a seguito degli eventi sismici del 2016, sebbene nell'immaginario collettivo si sia invece diffusa l'erronea convinzione che tutta la regione sia stata duramente colpita.

Leggi tutto

Magione, perla di storia a due passi dal Lago Trasimeno

Nomen omen dicevano gli antichi Romani e per Magione sembra proprio essere andata così. Qui infatti i cavalieri gerosolimitani, un ordine militare su base monastica, dopo l’anno Mille costruirono una casa per pellegrini dove assistere chi fosse in difficoltà. In effetti lo spirito dell’ospitalità e dell’accoglienza su queste terre sembra essersi tramandato fino ai giorni nostri.

Leggi tutto

Castel Gandolfo, molto di più della storica residenza papale

Dici Castel Gandolfo e pensi subito alla residenza estiva dei papi che nei secoli di storia si sono succeduti al potere, ma la cittadina che fa parte dell’area metropolitana di Roma, è molto di più. Il suo piccolo e caratteristico centro storico la annovera tra i Borghi più belli d’Italia. E’ lambita dal lago Albano ed infatti il panorama di cui si gode dal suo centro abitato lascia senza parole.

Leggi tutto

Roma, rione Monti: il Mosè di Michelangelo

La Basilica di San Pietro in Vincoli ospita la tomba di Giulio II, collocata sopra il celebre Mosè scolpito da Michelangelo, a cui il pontefice aveva commissionato nel 1505 la realizzazione del suo Mausoleo. Dopo una genesi complessa e sofferta, segnata da rotture e riappacificazioni tra il Papa e l'artista, nel 1545 venne finalmente terminata l'opera, descritta dallo stesso Michelangelo come la "tragedia della sepoltura".

Leggi tutto

  • 1
  • 2
Italian English French German Portuguese Russian Spanish